I nostri uffici

Via Germania 19 - Vigonza PD

Il nostro canale Telegram

t.me/qstpadova

Corsi in partenza

04/06/2021 Sicurezza Lavoratori 29/06/2021 RLS Agg. 4H

I nostri servizi

I nostri servizi hanno un’impronta Personalizzata e mirata alle reali e specifiche problematiche tecnico-organizzative dell’azienda. Viene prestato inoltre il massimo supporto alle funzioni aziendali nell’acquisizione e assunzione delle necessarie informazioni tecniche, normative e di legge. QST garantisce l’assoluta certezza dei costi, proposti in maniera chiara, calibrati sulle specifiche esigenze del cliente e suddivisi per ogni singola fase di intervento.

Sicurezza

La consulenza per l’applicazione dei requisiti previsti dalla legislazione in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, come previsto dal D.Lgs. 81/08, viene realizzata avvalendosi di professionisti qualificati.

Formazione

Organizziamo corsi di formazione sia in azienda che multi-aziendali offrendo il supporto per il reperimento delle risorse economiche utili al finanziamento degli interventi formativi.

Sistemi

Ti supportiamo per l’applicazione delle norme e nell’iter di certificazione progettando e gestendo tutte le fasi dalla prima analisi organizzativa alla verifica dell’implementazione del sistema ed i successivi controlli.

Marcatura

Ti assistiamo per l’applicazione delle direttive comportanti Marcatura CE per i prodotti che ricadono negli obblighi della Direttiva Macchine, PED (Pressure Equipment Directive) e altre direttive applicabili.

Digital strategy

Una serie di servizi pensati per le aziende che vogliono digitalizzare i propri processi organizzativi e utilizzare il web per promuovere la propria attività, ad esempio con un proprio sito internet o con la presenza sui social.

Fondi interprofessionali

Sarà nostra cura individuare le migliori opportunità di finanziamento e supportarvi nella predisposizione della documentazione necessaria per l'accesso al finanziamento e la successiva gestione.

image

Scarica il calendario dei nostri corsi

Per restare aggiornato sulle iniziative di formazione per il 2021

Nuove Schede di Sicurezza

REGOLAMENTO 2020/878

NECESSITÀ DI AGGIORNAMENTO

 

Il 26 giugno 2020 è stato pubblicato il nuovo Reg. (UE) 2020/878 che modifica l’Allegato II del REACH relativo alle “Prescrizioni per la
compilazione delle schede di dati di sicurezza (SDS)” per sostanze e miscele, abrogando il precedente Reg. (UE) 830/2015 con
applicazione delle nuove prescrizioni dal 1° gennaio 2021. Deroga: le SDS non conformi all’allegato del Regolamento (UE) 2020/878
possono continuare a essere fornite FINO AL 31 DICEMBRE 2022 (se non soggette a revisione fino a tale termine).
Riportiamo gli aspetti più importanti di questo nuovo Regolamento:

o le Schede di Sicurezza per i prodotti chimici devono includere le prescrizioni specifiche relate alle nanoforme, introdotte dal
Regolamento (UE) 2018/1881, applicabile dal 1° gennaio 2020;
o è stato introdotto, nella sezione 1.1, il codice UFI, un codice alfanumerico di notifica delle sostanze e miscele pericolose funzionale
al nuovo sistema europeo;
o si tiene conto delle prescrizioni dell’Allegato VIII del CLP sui centri antiveleni che, nel caso delle miscele pericolose fornite per l’uso
presso siti industriali, consente di indicare l’identificatore unico di formula (UFI) soltanto nella SDS;
o si impone che per determinate miscele non imballate, l’UFI andrà riportato nella Scheda di Sicurezza;
o interferenti endocrini: vengono integrate nella SDS (nelle sezioni 9 e 14) le disposizioni specifiche relative alle SDS stabilite nella
sesta e settima revisione del Sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche (GHS).

Movimentazione Carichi

NO TRASPORTO E SOLLEVAMENTO PESI NEL PERIODO POST-PARTUM

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha diramato una comunicazione (nota n. 553 del 2 aprile 2021) inerente alla interdizione post
partum – come da disposizioni previste dagli artt. 6-7-17 del D.Lgs. n. 151/2001, relativamente a mansioni di trasporto e sollevamento
pesi nonché a lavori pericolosi, faticosi ed insalubri.
Al fine di uniformare l’attività degli Uffici nell’emanazione dei provvedimenti di interdizione al lavoro delle lavoratrici madri in periodo
successivo al parto, l’INL chiarisce che, anche qualora il rischio attinente al trasporto e sollevamento dei pesi non sia stato
espressamente valutato nel DVR, l’adibizione a tali mansioni costituirebbe comunque condizione sufficiente per il riconoscimento
della tutela della lavoratrice con la conseguente emanazione del provvedimento di interdizione da parte dell’amministrazione
competente, ferma restando una valutazione circa l’impossibilità di adibizione ad altre mansioni.

image